Il Qi Gong un’antica arte per curare il mal di schiena

Il Qi Gong è un’antica arte per curare il mal di schiena, “arte” è la parola che meglio lo definisce, trattandosi di una tecnica cinese molto antica, che risale a circa 4000 anni fa, che combina il respiro con il movimento e la meditazione.

Alcuni testi descrivono il Qi Gong come una specie di danza terapeutica il cui scopo era di migliorare la salute e l’umore.

Aveva anche il compito di elevare lo spirito dell’essere umano, tradizione che ha mantenuto intatta fino ad oggi, attraverso i vari rituali e i diversi stili con i quali si è evoluto nel corso dei secoli.

Tra poco vedremo alcune delle applicazioni pratiche del Qi Gong per curare il mal di schiena, il dolore lombare, cervicale e la rigidità articolare. Ma prima vale la pena soffermarsi sul significato della parola “Qi Gong” e sul perché ancora oggi rappresenta un pilastro della medicina tradizionale cinese, considerato che in molti ospedali e case di cura cinesi, ma non solo, i medici lo usano per potenziare l’effetto di altre terapie.

Qi Gong mal di schienaLa parola composta Qi Gong può assumere vari significati, tra i più importanti: respiro ed energia.

Per i cinesi il Qi rappresenta l’energia vitale mentre il Gong è associato al lavoro e alla potenza, intesi come un’attività che si pratica costantemente nel tempo.

Se hai avuto occasione di vedere  documentari o di leggere  libri sulla Cina, forse sarai rimasto sorpreso dal fatto che una gran parte della popolazione cinese ha l’abitudine di alzarsi molto presto la mattina per praticare il Qi Gong, e altre arti marziali come ad esempio il  Thai Chi, anch’esso estremamente efficace per il benessere della schiena.

Ma se appartieni alla categoria dei “dormiglioni” come me, e neppure le cannonate ti sveglierebbero alle 5 del mattino per fare ginnastica, puoi comunque scegliere di frequentare un corso serale o pomeridiano, nei vari centri o associazioni dove il Qi Gong viene insegnato. Vale comunque la pena di provare almeno una lezione di Qi Gong, vista la sua efficacia per alleviare i vari problemi della schiena, oltre al suo effetto rilassante e rigenerante.

Non è un caso che i cinesi siano uno dei popoli più longevi, che ha meno problemi osteo-articolari rispetto a noi occidentali.

Ma il Qi Gong è molto più che un elisir di lunga vita.

Secondo la tradizione cinese il Qi, cioè l’energia vitale di ogni individuo interagisce inevitabilmente con quella degli altri e con l’ambiente circostante.

Personalmente sono d’accordo con questa teoria: siamo tutti collegati ed immersi in una specie di magma invisibile fatto di energia, ed è per questa ragione che il Qi Gong si rivela estremamente vantaggioso, dato che agisce su tre livelli: fisico, mentale e spirituale.

I movimenti simili a una danza del Qi Gong hanno la funzione di equilibrare questi 3 aspetti dell’individuo, e di armonizzarne l’energia maschile Yang e quella femminile Yin. Ma non è tutto, sempre secondo la tradizione cinese,  i fenomeni naturali sono legati a un ciclo che comprende 5 diverse fasi di trasformazione, sono i famosi 5 elementi: legno, fuoco, terra, metallo e acqua, che si manifestano anche nelle caratteristiche psico fisiche dell’individuo.

Anche in questo caso il Qi Gong riporta l’armonia tra questi 5 elementi dando pace e benessere alla persona.

La medicina tradizionale cinese e le sue leggi sono davvero interessanti e ci vorrebbero anni di studio per apprezzarne gli insegnamenti, pertanto concentriamoci sull’applicazione pratica del Qi Gong per il mal di schiena.

Qi Gong un’antica arte per curare il mal di schiena: i 3 esercizi essenziali.

Qi Gong mal di schienaEsercizio 1: rotazione delle spalle.

Questo esercizio è molto utile per rilassare sia il collo che le spalle. Si può eseguire sia seduti che in piedi. Alza le spalle verso le orecchie, e mentre espiro falle cadere verso il basso e all’indietro. Ripeti l’esercizio 2 o 3 volte poi rilassa le spalle e falle ruotare prima in senso orario e poi antiorario. Mentre esegui l’esercizio immagina che tutte le tensioni della giornata lascino il tuo corpo e che poi svaniscano.

Qi Gong mal di schienaEsercizio 2: distensione della zona lombare.

Sdraiati supino su un tappetino da ginnastica, o su un tappeto normale, purché sia comodo per la schiena.  Piega entrambe le gambe e appoggia i piedi a terra. La schiena e il collo devono aderire bene a terra. Concentrati sul respiro facendo attenzione a usare correttamente il diaframma, quando inspiri la parte bassa sella pancia di solleva, mentre quando espiri si contrae. Solleva entrambe le ginocchia e abbracciale portandole verso il petto. Il peso delle braccia è sostenuto dalle ginocchia. Continua a respirare e mantieni la posizione almeno per un minuto. Se te la senti, dondola leggermente prima a destra e poi a sinistra, avendo cura di fare dei movimenti piccoli per non sbilanciarti e cadere.

Qi Gong mal di schienaEsercizio 3: massaggio della zona lombare.

E’ un auto massaggio che si esegue in piedi e che favorisce la distensione del dorso e della zona lombare e rivitalizza i reni.

Appoggia le mani sulla zona lombare, ai lati della colonna vertebrale. I palmi aderiscono bene alla schiene e le dita sono rivolte verso terra. Rimani fermo per qualche secondo per percepire bene il calore delle mani. Inizia a massaggiarti disegnando dei piccoli cerchi con le mani, spostandole sia verso il basso che verso l’alto e tornando poi al punto di partenza. Continua a massaggiarti per alcuni minuti. Fai attenzione a non alzare le spalle e a non spostare il bacino in avanti.

Come vedi questi esercizi sono simili ad alcuni che si fanno nello stretching, e li puoi fare tranquillamente a casa per conto tuo per  alleviare tensioni muscolari, mal di schiena e rigidità. Naturalmente sarebbe sempre meglio iniziare un corso di Qi Gong con un insegnante qualificato che ti guidi alla corretta esecuzione degli esercizi e alla meditazione, ossia alla visualizzazione di immagini, da associare ai movimenti.

La combinazione tra esercizio fisico, respiro e immagini da visualizzare, rappresenta l’unicità e la forza del Qi Gong, e ti permette di  entrare sempre più in contatto con te stesso, aumentare la tua consapevolezza e la percezione del tuo corpo e quindi di diventare sempre più attento ai messaggi che la tua schiena ti manda.

Il Qi Gong non dovrebbe mancare mai nella vita di ogni giorno .


Il mal di schiena ti tormenta?

Scopri subito quali sono i 5 errori da evitare: