Cause del mal di schiena: le 3 emozioni micidiali

Scopri quali sono le cause del mal di schiena e come affrontarle in maniera vincente.

Forse hai già sentito parlare della psicosomatica: la materia che studia il significato psicologico di vari disturbi fisici, e che quindi spiega anche le cause del mal di schiena. Perciò anche quando si tratta di mal di schiena è importante valutare le condizioni psicologiche della persona, visto che la schiena è una delle zone del corpo preferite dalla mente, soprattutto dall’inconscio, per manifestare un disagio interiore.

Ma perché la schiena rappresenta il bersaglio preferito dalla mente per somatizzare certe emozioni?

Non sarebbero sufficienti molti libri per spiegarlo in modo approfondito, tuttavia ci sono delle semplici regole che la psicosomatica ci offre per capire le cause del mal di schiena e quindi il perché schiena ed emozioni sono strettamente collegate.

La schiena, in particolare la colonna vertebrale, rappresenta sia il sostegno che l’equilibrio, visto che è la struttura articolare che ti consente di stare in posizione eretta e in equilibrio.

Pensaci bene, senza colonna vertebrale non potresti stare in piedi e nemmeno camminare, non potresti fare tutta una serie di movimenti. Data la particolare funzione che assolve, non è un caso che su di lei si somatizzino delle emozioni che riguardano: il sostegno e quindi la capacità di trovare un equilibrio nella vita, il potere personale, la capacità di farsi valere e di prendere decisioni, il coraggio di affrontare i problemi, di manifestare le proprie emozioni e il forte senso del dovere.

Dovendo scegliere tra le varie emozioni che riguardano la schiena, ecco le 3 che in base alla mia esperienza sono le più importanti per determinare le cause del mal di schiena:

  • paura di esprimere le emozioni,
  • sfiducia nelle proprie capacità,
  • forte senso del dovere.

cause mal di schiena

Cause del mal di schiena: paura di esprimere le emozioni

La difficoltà ad esprimerti, a dire ciò che pensi, oltre ad avere effetti sulla schiena, può coinvolgere anche altre parti del corpo, come per esempio: lo stomaco o l’intestino. Ti è mai capitato in situazioni difficili di avere lo stomaco bloccato, di sentire il bisogno di andare in bagno, oppure di avere mal di schiena?

La paura di esprimere le emozioni è una delle cause principali di possibili blocchi articolari e dolore. Infatti, una delle reazioni più comuni alla paura è il rimanere bloccati. Il blocco emotivo si somatizza in blocco articolare e in altre disarmonie, che hanno delle conseguenze sopratutto a livello lombare, che rappresenta la parte più istintiva e viscerale dell’essere umano, quella dove si sentono le paure più profonde.

Da tenere in considerazione anche  l’ autostima che dà il via libera a una serie di reazioni, soprattutto a livello inconscio. Come vedi la funzione fisiologica della colonna vertebrale è correlata a emozioni inerenti  la capacità di sostenersi anche a livello psicologico.

cause del tuo mal di schiena

Cause del mal di schiena: sfiducia nelle proprie capacità

La sfiducia nelle proprie capacità colpisce la schiena, perché è la “sfiducia” che pregiudica l’equilibrio emozionale, quella che ti impedisce di esprimerti e di vivere un rapporto sereno e quindi “equilibrato” sia con te stesso che con le persone intorno a te. Essendo una delle condizioni basilari per essere sereni e vivere al meglio, non è un caso che la mancanza di fiducia si somatizzi a livello strutturale andando a colpire le articolazioni. Pensaci bene, in assenza di fiducia è come se venisse a mancarti la terra sotto ai piedi, come se non riuscissi a stare in piedi da solo, pertanto

Quale struttura articolare più adatta per esprimerlo, se non la colonna vertebrale?

Ricapitolando: la difficoltà ad esprimersi e la poca fiducia che hai in te stesso pesano sulla tua povera schiena, e uno degli effetti collaterali che producono è quello di indurti ad avere un forte senso del dovere sia al lavoro che in famiglia o in altre attività che svolgi.

cause mal di schiena

Cause del mal di schiena: forte senso del dovere

Il mal di schiena è strettamente collegato a un forte senso del dovere. Chi ha la tendenza ad impegnarsi eccessivamente nel lavoro ma anche in altre attività, spesso lo fa per ottenere rispetto e considerazione, perché ha bisogno di sentirsi importante. Questo comportamento può derivare dal voler compensare altre mancanze, oppure dal fatto che si vuole rimanere sempre impegnati allo scopo di evitare di risolvere altri problemi e situazioni.

Tale predisposizione al “dovere”, porta ad abusare delle proprie capacità, finchè un giorno l’energia sia fisica che mentale si esaurisce completamente.

Quando le batterie sono scariche, indovina un po’ quale parte del corpo più di tutte avvertirà questo disagio ? La schiena. Il mal di schiena è un campanello d’allarme che in questi casi ti avvisa che è arrivato il momento di staccare la spina, di prenderti del tempo per rigenerarti sia fisicamente che mentalmente. Il problema è che, spesse volte, ti sei già reso conto che era ora di farlo, ma hai voluto continuare imperterrito il tuo lavoro senza dare ascolto ai primi segnali che il tuo corpo ti mandava.

Spesso, anzi quasi sempre, ci dimentichiamo che il corpo umano, in particolare la colonna vertebrale, è un organismo tanto perfetto, quanto sensibile, e basta davvero poco per alterarne i delicati equilibri.

A questo punto che fare per evitare che le emozioni mettano nei guai anche la tua schiena?

Innanzitutto impara ad ascoltarti. L’ascolto consapevole è uno strumento molto utile in generale, soprattutto quando c’è dolore.

Impegnati ogni giorno a ritagliarti del tempo per te, per fare le attività che ami di più, per chiederti come stai, se c’è qualcosa che puoi fare per migliorare la tua giornata. Fai il possibile per contornarti di persone positive che ti apprezzino per ciò che sei.

Pensa ai progetti e a tutte le cose buone che hai fatto, gratificati per questo, come ogni altro essere umano anche tu hai delle doti speciali, che vale la pena sviluppare.

Hai mai pensato che puoi dare un contributo importante per gli altri sfruttando le tue abilità?

Hai mai pensato che sei tu che possiedi tutti gli strumenti per migliorarti e per raggiungere i tuoi obiettivi?

Quando inizierai finalmente a cambiare prospettiva e a darti la considerazione che meriti, anche la tua schiena te ne sarà grata.


Il mal di schiena ti tormenta?

Scopri subito quali sono i 5 errori da evitare: